Il mio Blog di creatività e artigianato tessile per i tuoi accessori
193
paged,page-template,page-template-blog-large-image-whole-post,page-template-blog-large-image-whole-post-php,page,page-id-193,paged-13,page-paged-13,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-9.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.1,vc_responsive
 

Blog

Come stare freschi e vestiti d’estate

    21 giugno: Solstizio d’estate…almeno simbolicamente si concorda che l’Estate inizi ufficialmente nella giornata di oggi, e con essa arrivi il caldo, il sole, il tempo delle vacanze. Tutto corretto, tutto giusto, se non fosse che il meteo negli ultimi anni ci ha abitua...

Dietro le quinte di una maglietta

  La maglietta o Tshirt (sapete perchè si chiama così?) è il capo basic che tutti abbiamo nell’armadio e che usiamo in molte occasioni e outfit diversi. Regina dell’estate quando l’abbiniamo a pantaloncini o gonne corte, non si ripone mai perché serve anche per l’all...

Cosa ho imparato dalle cucine da incubo

    Si, lo ammetto sono una patita di quei programmi Tv in cui si ristrutturano case, oppure si parla ristoranti o hotel impossibili. E da loro imparo tantissimo, sono una lezione di marketing impareggiabile. Qualcuno forse le trova noiose, altre volte paradossali, ma io ne traggo sempre q...

12 Oct Il coraggio di provare, esperienze, riscoperte e tutorial

Questa bambolina spicca il volo e tenta di volare, prova anche tu!

Questa bambolina spicca il volo e tenta di volare, prova anche tu!

Ti è mai capitato di trovarti a volte a dover fare delle cose e non voler provare nemmeno dicendo “No, ma non fa per me…” .  Hai mai trovato delle scuse per non rischiare? Oppure ti sei nascosta dietro delle facili scappatoie?

Attenzione, non sto parlando di fare bunjee jumping tutte le mattine per prendere l’autubus di corsa…(ma se lo fai ti ammiro molto) ma, a quella pigrizia mentale che non ci fa allontanare dalle nostre sicurezze e dalla nostra zona certa.  A me è capitato, soprattutto nel recente passato, credo sia in parte dovuto all’età e in parte al fatto che con il tempo diventiamo abitudinari e quindi poco intraprendenti. Quando si è più giovani si tende a essere più istintivi e a “buttarsi” di più nelle cose, un pò per spirito di avventura, sete di conoscenza e un pò per incoscenza. Io da quando sono mamma poi,  sono diventata più frenata perchè non penso solo a me, ma a tutta la famiglia, quando mi trovo a fare una cosa o a decidere valuto bene pro e contro.

Il più delle volte non vogliamo uscire dalla nostra zona sicura perchè abbiamo paura di insuccessi…e quindi di fare i conti con le nostre sconfitte. Ammettere una sconfitta e fare i conti con il nostro orgoglio ferito non è semplice, ma secondo me va fatto per aiutarci a trovare sempre motivazioni  e stimoli nuovi e raggiungere nuovi traguardi e crescere.

Ma è anche vero che quando proviamo a fare una cosa che non sapevamo fare e ci riusciamo, wow…ci gongoliamo in una tinozza di pura soddisfazione e camminiamo a 20 cm da terra con un sorriso beato a anche un pò ebete, lasiatemi dire. E’ stato così quando ho aiutato la mia amica Silvia a trovare una soluzione al suo problema con ago e filo.

Silvia diceva, che lei era negata col cucito e di non sapere da dove cominciare…se doveva attaccare un bottone andava dalla sarta. Premetto che non tutti sappiamo fare tutto, ma Silvia non aveva nemmeno mai provato a fare nulla spaventata all’idea di sbagliare, un pò per pigrizia e un pò perchè non è intraprendente con se stessa.  Silvia ha due figli adolescenti e una domenica mentre stavamo al telefono a chicchierare sento in sottofondo che il figlio più grande Luca gli chiede dei suoi pantaloni nuovi che voleva mettere. Silvia allora dice che non sono pronti e che si è dimenticata di portarli alla sarta per accorciarli… Sapete questo per un adolescente potrebbe essere un problema “esistenziale” insormontabile..e io ho capito che Silvia era delusa in primis con se stessa perchè si era dimenticata di portarli a sistemare e poi perchè deludeva il figlio e anche se non a parole percepivo che diceva se almeno sapessi farlo io...

Ok ho detto a Silvia ” ti aiuto io”, vuoi provare a farlo tu? Ce la possiamo fare, anzi ce la puoi fare! Devi solo provare.

Silvia trova quindi il coraggio in se stessa e cominciamo una lunga  “cucito lession” telefonica, si perchè abitiamo a 200 km di distanza e tra una foto, una chat di what up, e le spiegazioni in viva voce , riesco a fargli sistemare i pantaloni per Luca.

Il risultato? Silvia si è messa alla prova, si è posta un traguardo, ha superato il suo limite quello di aver paura di fallire, ha smesso di dire “io sono negata”,  “non so fare” e ha tentato…e ha vinto. Se poi volete sapere il suo orlo non era perfetto, ma Luca quella domenica ha indossato i suoi pantaloni nuovi, tutto felice e Silvia era moralmente alle stelle.

Silvia ora non va più dalla sarta per le piccole cose quotidiane, un bottone, un orlo, una cerniera e sta diventando sempre più sicura.

Morale; tenta sempre di fare, prova, se non sai fatti aiutare e studia (pattern, tutorial, riviste, corsi….) , non mollare alle prime difficoltà, riparti e vedrai che ce la puoi fare.

Da quella telefonata con Silvia mi è venuta l’idea di fare delle semplici lezioni di cucito spicciolo, perché anche le negate o le principainti con ago e filo possano riuscire nelle piccole necessità quotidiane. Oggi qui ti metto il mio primo video sull’Orlo facile, come fare un orlo a un paio di jeans in 30 minuti. Prova anche tu e fammi sapere i risultati.

 

Clicca qui per il video

video-lezione1

Sto preparando nuovi video sulle piccole modifiche che ci possono capitare ogni giorno in casa e a cui puoi provvedere facilmente. Se vuoi imparare qualcosa in particolare scrivimi, raccolgo tutti i suggerimenti che mi proporrete per i tutorial futuri.

Read More

05 Oct 80 giorni al natale…come arrivarci senza panico

Rustic Christmas tree

Ecco non faccio in tempo a lavare shorts e bermuda dei bambini (vi assicuro ho ancora i cassetti pieni e ogni giorno cerco un pantalone lungo rovistando nei cumuli di panni in attesa del temuto cambio di stagione) che giro la pagina del  calendario e si, mi rendo conto che mancano poco meno di due mesi e mezzo al Natale. Panico? Crisi di Ansia? Paura da prestazione?

Keep Calm e Respira….quest’anno NO…non ci facciamo prendere dal panico…Come? Beh organizziamoci…giusto per tornare sul tema della settimana scorsa…e vediamo quali sono le cose da fare e come le possiamo fare…Ti do una mia lista  di consigli e suggerimenti, adattala al tuo caso  e personalizzala come preferisci e cerca di attenerti per arrivare a Natale in tutta calma. E’ pensata per  il tema regali, poi magari nelle prossime settimane vedremo pure altri consigli per addobbi o cucina.

A Natale è tradizione scambiarsi dei doni, chi lo fa solo con i familiari stretti, chi con tutti i conoscenti compresa la sig.ra Cesira che abita all’ultimo piano e ci annaffia le piante mentre siamo in vacanza…chi ha budget elevati e chi molto rosicati…per tutti ecco una serie di consigli utili:

  1. Fai una lista di persone a cui  vuoi fare un piccolo dono e dividila per familiari / parenti / conoscenti /colleghi / amiche della palestra e così via…secondo i tuoi gruppi sociali.
  2. Accanto a ogni gruppo indica il budget totale di spesa che prevedi e quindi la cifra a persona. Indicativa.

A questo punto, potresti già essere svenuta…oppure avrai depennato almeno 3 o 4 persone a cui forse non è necessario fare un regalo.  Se hai già un’idea di cosa regalare scrivi il dono accanto al nome..in questo modo sai già cosa devi cercare e puoi organizzare i tuoi giri shopping delle prossime settimane. Se non hai un’idea precisa lascia vuoto e sai che devi fare una ricerca mirata o lasciarti ispirare dai vari punti vendita. Bene ora che sappiamo a chi e cosa cerchiamo pensiamo a il dove e il quando.

  • Non aspettare dicembre, per quanto possobile cerca di antipare negli ultimi week end pre natalizi…rischi solo di avvelenarti il sangue rimanendo  in attesa nei negozi, aspettando la tua confezione regalo per non parlare di trovare un parcheggio in centro! Se per esempio cerchi abbigliamento sai già che le collezioni autunno/inverno sono nei negozi da fine agosto..ora trovi taglie e assortimento senza le file alle casse o le gimkane nei parcheggi. Approfittane. Inoltre  Puoi scegliere con calma, magari visitando più negozi prima di acquistare. (attenzione però ai tempi per eventuali resi verifica in punto vendita)
  • Se acquisti on line, calcola i tempi di spedizione.  Se ordini il 20 dicembre è molto probabile che il tuo pacco possa subire ritardi o non arrivare per la vigilia. Muoviti per tempo. A fine novembre dopo il giorno del ringraziamento americano c’è un week end di grandi sconti il cosiddetto Black Friday e Cyber Monday. In questo lungo week end si susseguono giornate di grandi sconti per gli acquisti on line nel mondo dell’ “e-commerce” in generale, con ribassi anche del 70%,  ma ricordati di controllare le Policies per quanto riguarada acquisti/resi e  spedizioni perchè porebbe non arrivare in tempo per Natale o potresti non riuscire a sostituire un articolo.
  • Se non hai le idee chiare ora hai più tempo per frequentare mercatini o botteghe alla ricerca del regalo originale. per questo ti consiglio anche di cercare tra i mercati artigiani. Abbiamo ancora delle belle giornate e diversi week end per  fare qualche gita e magari scovare un piccolo tesoro artigianale o una specialità tipica da portarsi a casa.
  • Comincia subito a “craftare” se sei un appassionata o anche solo una aspirante tale e vorresti fare i regali di Natale da sola…hai bisogno di tempo per non ritrovarti a confezionare bambole di feltro il 23 dicembre e magari lasciarle senza occhi perchè al negozio sono finiti quelli sinistri…     Inoltre quasi ogni week end ci sono fiere e workshop in giro per l’Italia per imparare a “fare” e quindi puoi già cimentarti con piccole creazioni handmade. A tal proposito più in basso ti segnalo le prossime previste per ottobre, vedi se trovi qualcosa vicino a casa tua e partecipa se vuoi imparare a fare!
  • Ti ricordo inoltre che Se Vuoi fare un regalo originale, made in Italy  sostenere insieme i nuovi artigiani italiani 2.0 e le microimprese italiane, puoi acquistare dai molti creativi che fanno rigorosamente a mano gioielli, accessori, decorazioni, articoli di cartoleria e molto altro, e in molti casi puoi richiedere un articolo personalizzato, cosa c’è di meglio di un regalo creato appositamente per te? In questo caso muoviti per tempo perchè le personalizzazioni e i custom order vengono chiusi alcuni giorni prima di Natale per permettere la gestione degli ordini. Inoltre un regalo fatto a mano non in serie richiede un certo tempo di realizzazione. Cerca su etsy.com o Alittlemarket. Da poco anche Amazon ha aperto la sezione handmade. Buona ricerca!!

Bene ora hai qualche spunto per cominciare il tuo countdown zen al Natale…Fammi sapere se applichi questi consigli e come va la tua ricerca dei regali. O se hai altri consigli da dare alla community scrivimi!

 

 

*************************************************************************************

Prossime fiere dedicate all’arigianato e alla creatività:

6/9 ott. a Bergamo “Creattiva”

13/16 ott a Vicenza “Abilmente”     la stessa fiera si ripete a Roma il 3/9 novembre

21/23 ott a Pescara “Hobby Show”   sul  sito anche le date successive in altre città

21/23 ottobre a Cesena “Passatempi e Passioni”

23/30 ott a Firenze “Florence Creativity”

 

 

Read More